Come abbinare la birra a tavola?

Fino a non molto tempo fa, la consuetudine più diffusa era quella di abbinare la birra soprattutto alla pizza, al punto che il connubio pizza e birra è  diventato un vero e proprio classico, sia al ristorante che nelle serate organizzate in casa. In realtà, la varietà di birre, dal gusto e dall’aroma molto differenti tra una e l’altra, permette di creare abbinamenti originali e interessanti, tanto da poter pensare addirittura di servire una cena completa, dove ogni piatto venga completato dalla birra più adatta.

 

Per abbinare correttamente la birra a tavola occorre considerare che le birre si suddividono principalmente in chiare, rosse e scure, e che in base all’intensità del gusto, è possibile associare diverse specialità a base di carne o di pesce, formaggi, primi piatti, crudità e antipasti.

 

In sostanza, si può dire che la birra, a livello di gusto, può offrire una prevalenza di note amare, aspre o dolci. Questo significa che le possibilità di abbinamento sono del tutto simili a quelle del vino, creando quindi piacevoli contrasti tra dolce / delicato e aspro / amaro, oppure abbinando le birre leggere ai piatti più semplici e quelle più intense alle pietanze dal sapore forte.

 

Il tradizionale abbinamento pizza / birra, come abbiamo detto, è sempre tra i preferiti, tuttavia si sta diffondendo sempre di più l’abitudine di portare la birra in tavola, in sostituzione del vino o di altre bevande. Un’ottima occasione, quindi, per chi ama fare la birra in casa, che può così sperimentare nuovi stili e inventare abbinamenti inediti con le specialità gastronomiche preferite.

 

Un accostamento molto apprezzato è quello tra birra e formaggio, specialmente per quanto riguarda le birre più aromatiche e leggermente agrumate o amare, come quelle di origine belga, ideali soprattutto con i formaggi stagionati. Carpacci di carne o di pesce e crudità in genere si associano bene con la classica birra chiara, tanto da essere spesso preferita anche al sakè per accompagnare il sushi e gli altri piatti tipici giapponesi.

 

Anche tra gli chef esiste oggi la tendenza di scegliere spesso la birra per accompagnare specialità piuttosto note, come il risotto alla milanese, oltre ai primi piatti a base di pasta e ai piatti più fantasiosi e originali.

 

Il suggerimento, per chi produce la birra autonomamente, è quello di provare a creare birre di diverso genere, arricchendole magari con aromi e spezie, e di provare a costruire abbinamenti innovativi. Indicativamente, le birre Lager si armonizzano perfettamente con i piatti più delicati, pesci e carni a vapore, antipasti, formaggi freschi, pasta al pomodoro e piatti alla griglia, mentre le birre Ale sono ideali con con le carni stufate, i bolliti e gli arrosti. Da servire come aperitivo e da abbinare alle specialità più delicate sono invece le birre Lambic, perfette anche con i frutti di mare e i formaggi cremosi.